CD Boogie Piano_4_Ammons & Lewis_The First Day

Ci sono sedute di registrazione che non è esagerato definire storiche.

E’ il caso dei pezzi proposti in questo CD Albert Ammons & Meade Lux Lewis: The First Day, che raccoglie le incisioni effettuate il 6 gennaio 1939 per Blue Note. Incisioni nate dopo quattro eventi di grande importanza:

1) Si era tenuto da solo due settimane il famoso concerto From Spiritual To Swing, organizzato alla Carnegie Hall di New York da John Hammond: il concerto che aveva fatto conoscere a un largo pubblico bianco il Boogie Woogie di Albert Ammons, Meade Lux Lewis e Pete Johnson.

2) Il giorno successivo a questo concerto, i tre Boogie Woogie Boys -come iniziavano a essere chiamati- effettuarono numerose incisioni per la Library of Congress, in quanto Alan Lomax non intendeva certo lasciarsi fuggire l’opportunità di documentare il sorgere di questo nuovo fenomeno -il Boogie Woogie- che riprendeva alcune delle più interessanti caratteristiche della Musica suonata dai Neri.

3) Alfred Lion -un ventinovenne da poco fuggito dalla Germania nazista- aveva appena fondato la casa discografica Blue Note, destinata a diventare per decenni il punto di riferimento di tutti gli appassionati di Jazz.

4) Due giorni prima della registrazione, era stato aperto a New York il Café Society Downtown e il Boogie Woogie Trio aveva riscosso un enorme successo.

In questo sessione inaugurale dell’attività discografica di Blue Note, Ammons e Lewis registrarono ben 19 pezzi, alcuni dei quali sono da allora un must per ogni pianista boogie.

Ecco alcuni titoli: Boogie Woogie Stomp (una rielaborazione di Pinetop’s Boogie Woogie di Pinetop Smith), Suitcase Blues (che riprende l’omonimo pezzo di Hersal Thomas), Bass Goin’ Crazy, Two and Fews, Nagasaki.

Questo CD, oltre che importante sul piano storico, è anche piacevolissimo da ascoltare, perché il Boogie Woogie all’inizio del 1939 non si era ancora sclerotizzato in esecuzioni superveloci, buone per il palato di un pubblico bianco poco esigente, ma continuava ad affondare le proprie radici nel Blues, come si può ben vedere nelle cinque parti del lunghissimo Blues suonato da Mead Lux Lewis.

O in questo Chicago in Mind, di Albert Ammons. 

first day.jpg

CD Boogie Piano_4_Ammons & Lewis_The First Dayultima modifica: 2010-12-01T00:05:00+01:00da boogieman52
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in CD Boogie Piano e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento